Nel corso degli ultimi anni, vi sono state rilevanti acquisizioni in tema di genetica molecolare della leucemia mieloide acuta (LMA), che hanno fornito dati di grande importanza riguardo la patogenesi di questa malattia. A differenza di altre malattie tumorali del sangue, per molti anni a ciò non ha corrisposto l’introduzione di nuovi farmaci rapidamente utilizzabili nella pratica clinica. Recentemente, sia FDA che EMA hanno approvato diversi nuovi agenti per la terapia della AML, alcuni dei quali già largamente disponibili per cui per alcuni sottogruppi di pazienti sia alla diagnosi che in recidiva è oggi possibile considerare una terapia specificamente rivolta verso bersagli molecolari.

Ciò nonostante, nella terapia della AML restano considerevoli spazi di miglioramento e un’area particolarmente promettente è rappresentata da farmaci o modalità terapeutiche ad azione immunologica quali “checkpoint inhibitors”, immunotossine, anticorpi bispecifici, fino ai CAR-T, sul cui stato dell’arte e sulle cui prospettive future è importante fare il punto. Infine, va sottolineata l’attualità di un tema come quello della determinazione della malattia minima misurabile, fenomeno sempre più investigato alla luce del suo potenziale uso come “endpoint surrogato”. Sulla base di tutto ciò, saranno approfonditi quei punti ancora oggetto di discussione con ampio confronto tra i partecipanti, al fine di fare emergere concordanze, ma anche disparità di vedute nella gestione clinica della LMA.

RIVOLTO A

Medici specialisti e specializzandi in ematologia, anatomia patologica, medicina trasfusionale, patologia clinica. Biologi. Farmacisti ospedalieri.

  • Programma

    15.00

    Apertura dei lavori e presentazione dell’incontro
    Felicetto Ferrara, Giuseppe Rossi, Adriano Venditti

    15.10

    Nuovi farmaci nella leucemia mieloide acuta
    Paola Minetto

    15.30

    Discussione

    15.50

    Terapia immunologica/anticorpi monoclonali nella leucemia mieloide acuta
    Anna Candoni

    16.10

    Discussione

    16.30

    Malattia minima residua e trapianto allogenico
    Maria Ilaria Del Principe

    16.50

    Discussione

    17.10

    Considerazioni conclusive
    Felicetto Ferrara, Giuseppe Rossi, Adriano Venditti

    17.15

    Questionario di valutazione dell'apprendimento

  • Direttori

    Felicetto Ferrara

    U.O. Ematologia
    A.O.A. Cardarelli
    Napoli

    Giuseppe Rossi

    S.C. Ematologia e Dipartimento
    di Oncologia Clinica
    A.O. Spedali Civili
    Brescia

    Adriano Venditti

    Ematologia
    Università degli Studi Tor Vergata
    Fondazione Policlinico Tor Vergata
    Roma

  • Relatori

    Anna Candoni

    Clinica Ematologica, Centro Trapianti
    e Terapie Cellulari
    A.O.U. Integrata
    Udine

    Maria Ilaria del Principe

    Ematologia
    Università degli Studi Tor Vergata
    Fondazione Policlinico Tor Vergata
    Roma

    Paola Minetto

    Clinica Ematologica
    Policlinico San Martino-IRCCS
    Genova

  • ECM

    Sulla base del regolamento applicativo approvato dalla CNFC, Accademia Nazionale di Medicina (provider n. 31), assegna alla presente attività ECM (31-295697) n. 3 crediti formativi.
    Obiettivo formativo: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere.
    L’attestazione dei crediti ottenuti è subordinata a: corrispondenza professione/disciplina a quelle per cui l’evento è accreditato; partecipazione all’intera durata dei lavori; superamento della prova di apprendimento (questionario, almeno 75% risposte esatte).

    Non sarà possibile erogare crediti per discipline non previste.

  • Modalità di iscrizione

    Il corso che verrà svolto in modalità virtuale è riservato a un numero limitato di partecipanti.
    Quota di iscrizione: € 70,00. La quota è esente IVA.
    Ai sensi dell’art. 54 T.U.I.R. e nei limiti ivi previsti, le spese di partecipazione alla presente attività sono deducibili nella determinazione del reddito di lavoro autonomo.
    Per iscriversi è necessario inviare a Accademia Nazionale di Medicina, Via Martin Piaggio 17/6 16122 Genova, fax 010 83794260 o posta elettronica segreteriacorsi@accmed.org, entro il 7 giugno 2020:

    • scheda di iscrizione debitamente compilata, anche nel caso in cui l’iscrizione sia offerta da uno sponsor;
    • consenso al trattamento dei dati personali riportato nel retro della scheda di iscrizione;
    • attestazione di pagamento, se effettuato tramite bonifico bancario;


    In alternativa è possibile iscriversi on-line all’indirizzo www.accmed.org.


    Il pagamento della quota potrà essere effettuato mediante: bonifico bancario intestato a Accademia Nazionale di Medicina, Banco Popolare - IBAN: IT11M0503401405000000000966 - SWIFT(BIC) CODE: BAPPIT22 (specificando nella causale “Iscrizione del Dott./Dott.ssa… al Corso codice 20_RE_2948); carta di credito, indicando nella scheda di iscrizione in modo leggibile l’indirizzo mail a cui inviare pro-forma di pagamento via PayPal (N.B. non occorre essere titolari di conto PayPal).
    Non saranno considerate valide le domande pervenute senza attestazione del pagamento e/o con scheda incompleta.
    L’iscrizione sarà confermata dalla Segreteria a mezzo mail.

    Gli iscritti riceveranno prima dell’evento il link per accedere alla piattaforma FAD di Accademia.

  • Rinunce e annullamenti

    Qualora non venga raggiunto il numero minimo di iscritti necessario alla realizzazione del corso, la Segreteria si riserva di inviare una comunicazione scritta e il rimborso totale della quota.

    In caso di rinuncia si prega di inviare una comunicazione scritta a segreteriacorsi@accmed.org entro e non oltre dieci giorni prima della realizzazione del corso. La quota versata sarà restituita con la detrazione del 30%.

    Gli annullamenti effettuati dopo tale data non avranno diritto ad alcun rimborso.